Facebook

I benefici derivanti dall’utilizzo di olio di canapa sono sorprendenti. Ecco alcuni dei modi in cui questo alleato vegetale può migliorare la salute generale della tua pelle e dei tuoi capelli.

L’olio di canapa contiene molte sostanze diverse, tra cui i cannabinoidi come il cannabidiolo (CBD), vitamine e minerali che hanno un impatto positivo sulla salute. Quando l’olio di canapa viene applicato sulla pelle, esso viene assorbito direttamente senza dover passare dal fegato e può fungere da terapia per una varietà di condizioni di pelle secca fino al cancro della pelle.

Benefici dell’olio CBD sulla pelle e sui capelli

Uno dei fattori più trascurati quando si parla di pelle e capelli sani è una buona dieta. Come qualsiasi altra parte del corpo, pelle e capelli hanno bisogno delle giuste vitamine e minerali per funzionare in modo ottimale. Oltre al CBD, l’olio di canapa contiene anche altri nutrienti essenziali, tra cui vitamine, minerali, proteine ​​e acidi grassi.

L’olio di CBD contiene vitamine C ed E, essenziali per prevenire le doppie punte, e per proteggere i capelli e la pelle dai danni del sole, mantenendoli giovani e luminosi.

Contiene anche vitamine A, B e D. La vitamina B è una vitamina importante nella costruzione di pelle, capelli e unghie. Una mancanza di vitamina B può portare addirittura alla caduta dei capelli. Le vitamine A e D aiutano a mantenere la pelle sana e morbida, poiché hanno la funzione di riparare i tessuti danneggiati. La mancanza di vitamine A e D può portare ad avere pelle secca ed irritata. Inoltre, la vitamina A è anche importante per la crescita e lo sviluppo delle cellule della pelle.

La pianta di canapa è particolarmente adatta per la cura dei capelli perché è ricca di acidi grassi omega 3 e 6. Aiuta a proteggere lo strato esterno di capelli, rendendoli più levigati, morbidi e dall’aspetto più giovane.

Uno studio del 2010 sul Journal of Investigative Dermatology ha rilevato che il CBD è un ottimo strumento per la formazione delle cellule. Una pelle sana dipende dalla capacità del corpo di generare nuove cellule e scartare quelle morte. Usando il CDB, si può aiutare a regolare il ciclo di vita delle cellule.

CBD come antiossidante

Il CBD è un forte antiossidante. Protegge la pelle dai radicali liberi, raggi UV, fumo e inquinanti ambientali ed è fondamentale per rendere la pelle più giovane. I radicali liberi nell’atmosfera causano linee sottili e rughe, ma grazie agli antiossidanti si può proteggere il nostro corpo e la nostra pelle dai danni, compresi gli effetti dell’invecchiamento.

CBD per l’acne

L’acne è un problema frustrante ed è sorprendentemente comune tra gli adulti. Oltre alle cause naturali, l’acne può anche derivare da stress, cambiamenti ormonali, cambiamenti di farmaci e anche dall’uso di prodotti non adatti per la cura della pelle.

L’acne è spesso causata dalla sovrapproduzione di sebo, una sostanza oleosa che è programmata per proteggere la pelle. Le ghiandole nella nostra pelle, denominate ghiandole sebacee, producono oli grassi chiamati lipidi. Questi lipidi hanno una serie di proprietà, come la creazione di una barriera sulla nostra pelle per tenere lontani batteri e malattie e per garantire l’impermeabilità della pelle e dei capelli. Queste ghiandole contengono endocannabinoidi, quindi sono influenzate dai cannabinoidi contenuti nell’olio di CBD.

Uno studio pubblicato nel Journal of Clinical Investigation del National Institute of Health ha dimostrato che l’olio di CBD è un potente rimedio per l’acne.I ricercatori hanno usato il CBD sia sulle ghiandole sebacee che sulla pelle grassa e hanno concluso che il CBD inibisce la sintesi lipidica fungendo perciò da agente antinfiammatorio estremamente efficace.

Nei nostri articoli potrete trovare maggiori informazioni su come l’olio di CBD può aiutare pelle e capelli.

Referenze

  1. Spleman, L., Sinclair, R., Freeman, M., Davis, M., & Gebauer, K. (2018). 1061 The safety of topical cannabidiol (CBD) for the treatment of acne. Journal Of Investigative Dermatology138(5), S180. doi: 10.1016/j.jid.2018.03.1074
  2. Szabó, I., Herczeg-Lisztes, E., Szollosi, A., Szegedi, A., Bíró, T., & Oláh, A. (2017). 263 (-)-cannabidiol differentially influences hair growthJournal Of Investigative Dermatology137(10), S238. doi: 10.1016/j.jid.2017.07.261
  3. Miltner, N., Béke, G., Angyal, Kemény, Pintér, E., & Helyes, Z. et al. (2018). 1020 Assessment of the anti-inflammatory effects of cannabidiol and its fluorinated derivative in in vitro and in vivo models of atopic dermatitis. Journal Of Investigative Dermatology138(5), S173. doi: 10.1016/j.jid.2018.03.1032
  4. Oláh, A., Tóth, B., Borbíró, I., Sugawara, K., Szöllõsi, A., & Czifra, G. et al. (2014). Cannabidiol exerts sebostatic and antiinflammatory effects on human sebocytesJournal Of Clinical Investigation124(9), 3713-3724. doi: 10.1172/jci64628

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *

quattro × 3 =