Facebook

Il CBD aiuta il sistema immunitario?

Anche se la medicina e i medicinali sono sempre più sofisticati e capaci di curare molte delle malattie che pochi decenni fa erano considerate mortali, le minacce al nostro sistema immunitario sono molteplici ed in continua evoluzione, ne è una dimostrazione il COVID-19. Proprio come dice il famoso detto “prevenire è meglio che curare”, un numero crescente di persone è alla ricerca di modi per prevenire le malattie da parte del proprio sistema. Uno dei metodi migliori è quello di migliorare l’efficienza del proprio sistema immunitario. Il CBD rappresenta un’ottima soluzione a questo fine. Il seguente blog si concentra su come il CBD può aiutare a migliorare il sistema immunitario delle persone.

Cos’è il CBD?

Conosciuto come CBD, il cannabidiolo è un tipo di cannabinoide naturale presente nella pianta di canapa. L’assunzione di questo estratto non porta a sperimentare un effetto psicotropo, ed è famoso per i suoi numerosi benefici per la salute. Questi includono: il sollievo dall’ansia, la riduzione del dolore e dell’infiammazione, riduzione dell’acne e miglioramento della salute del cuore. Altre ricerche suggeriscono anche che il CBD possa avere una ottima influenza sul miglioramento del sistema immunitario.

Che cos’è l’immunità?

L’immunità è la capacità del vostro sistema immunitario di combattere malattie e infezioni.

Durante le attività quotidiane, si è esposti a virus, batteri, infezioni e malattie che si possono contrarre entrando in contatto con persone affette. L’unico motivo per cui non vi ammalate è il vostro sistema immunitario. Il vostro sistema immunitario è una complessa rete integrata di mediatori chimici e cellulari, di strutture e processi biologici, sviluppatasi per aiutare ad eliminare e combattere gli “invasori” stranieri, mantenendovi in salute . Se le vostre difese immunitarie sono basse, molto probabilmente vi ammalerete facilmente.

Inoltre, il vostro sistema immunitario contribuisce allo smaltimento delle cellule del sangue troppo vecchie o deboli dando spazio alla produzione di cellule nuove e più sane.

Il CBD aiuta il vostro sistema immunitario?

La ricerca dimostra che l’olio CBD contribuisce a mantenere un sistema immunitario equilibrato andando ad agire sui globuli bianchi. Il CBD può aiutare a bilanciare il sistema immunitario riducendo le cellule B, le cellule T e i sottoinsiemi dei linfociti T helper e T citotossici e aumentando l’attività di un tipo di globuli bianchi noti come cellule del sangue Natural killer (NK). Questi globuli bianchi svolgono un ruolo cruciale nella risposta del vostro sistema immunitario agli elementi estranei, il che significa che il vostro sistema immunitario sarà pronto a combattere le malattie.

Il CBD influisce sull’immunoterapia?

L’immunoterapia è una forma relativamente nuova di trattamento del cancro che utilizza il sistema immunitario come arma primaria per combattere il cancro. La risposta semplice alla domanda se la CBD influisce sull’immunoterapia è “sì”. Questo perché la CBD migliora le funzioni generali del sistema immunitario, il che significa che può funzionare in combinazione con l’immunoterapia per combattere il cancro. Inoltre, la CBD è ampiamente conosciuta come trattamento palliativo per il cancro grazie ai suoi effetti analgesici e antiemetici.

Il cancro provoca anche dolore a causa dell’infiammazione degli organi interni, ed è qui che la CBD è utile per alleviare il processo di trattamento del cancro, poiché riduce l’infiammazione, alleviando così il dolore che il paziente prova.

Come interagisce il CBD con il sistema immunitario?

L’uomo possiede un sistema endocannabinoide capace di influenzare il cervello, il sistema nervoso e gli organi. Questo sistema aiuta il corpo a regolare il sistema immunitario. Il CBD interagisce con il sistema immunitario per aiutare a promuovere un rafforzamento del sistema immunitario, senza causare effetti negativi.

Quando ingerisci il CBD, esso interagisce con il tuo recettore cannabinoide 2 (CB2), che si trova nel tuo sistema endocannabinoide. Questo recettore ha il compito di mantenere una risposta immunitaria adeguata all’infiammazione. Il recettore CB2 altera anche le risposte fisiologiche associate all’appetito, al movimento, al pensiero, alla coordinazione, ai ricordi, al disagio e all’umore.

  • Fornisce proprietà antinfiammatorie

Inoltre, il CBD fornisce effetti antinfiammatori indiretti che alleviano i disturbi infiammatori esistenti come il dolore cronico, gli spasmi muscolari, l’artrite reumatoide, le malattie articolari e l’acne.

  • Ferma la rinascita dell’adenosina

Il CBD altera anche il sistema immunitario fermando la rinascita dell’adenosina, un tipo di neurotrasmettitore che si trova nel vostro sistema corporeo. L’adenosina agisce come un depressivo del sistema nervoso che favorisce il sonno e sopprime l’eccitazione.

Il consumo di olio CBD aumenterà anche la produzione di adenosina nel cervello, che fa sì che i recettori inneschino la riduzione dell’infiammazione in modo naturale.

  • Sopprime il sistema immunitario

Questo tipo di cannabinoidi agisce anche come un soppressore del sistema sopprimendo la risposta immunitaria in un paziente. Mentre questo effetto può sembrare controintuitivo nel processo di guarigione, sopprimere il sistema immunitario ad un certo punto porta diversi benefici, che includono:

  • Prevenire la crescita rapida delle cellule, rallentando la crescita delle cellule tumorali
  • Aiuta a gestire i disturbi autoimmuni – che includono il virus dell’immunodeficienza umana (HIV), la sclerosi multipla (MV), il morbo di Parkinson e il lupus. Ciò che queste malattie hanno in comune è un sistema immunitario iperattivo, e la soppressione del sistema immunitario può aiutare a combattere queste malattie

Il CBD è conosciuto anche come un modulatore del sistema immunitario, il che significa che aiuta il sistema immunitario a stare all’erta. In questo modo, significa che il CBD aiuta il sistema immunitario a rispondere efficacemente agli attacchi esterni.

Parliamo ancora un po’ dell’ultima parte:

Il CBD è un soppressore del sistema immunitario?

La ricerca dimostra che la CBD ha il potenziale per aiutare a trattare le malattie autoimmuni, che attaccano i tessuti sani, le cellule e gli organi del corpo. Queste malattie possono colpire qualsiasi parte del vostro corpo e portare a gravi malfunzionamenti. Alcune delle più comuni malattie autoimmuni includono la psoriasi, la sclerosi multipla e l’artrite reumatoide.

Le malattie autoimmuni hanno come conseguenza l’infiammazione, che porta anche al dolore, alcune malattie autoimmuni come l’artrite portano infatti a percepire forti dolori. Quindi, il CBD supporta la risposta infiammatoria e, agendo come soppressore del sistema immunitario, rallenta i sistemi immunitari iperattivi che attaccano se stessi.

Inoltre, gli oli di Cannabidiolo (oli di cbd), modulano anche la secrezione di citochine nel sistema immunitario. Le citochine funzionano come una armatura usata per regolare l’infiammazione in modo naturale.

Conclusioni finali

Gli oli CBD sono composti naturali che reagiscono con il sistema immunitario per aiutarlo a migliorare le sue funzioni. Di conseguenza, aiutano il corpo a difendersi dalle malattie, questo vi aiuterà a prevenire le molte malattie. inoltre, il CBD può aiutare ad alleviare le malattie autoimmuni per evitare che il vostro sistema immunitario attacchi se stesso.

Riferimenti

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *

17 + dodici =