Perché il CBD è così costoso?

Ultimo aggiornamento in data Aprile 21, 2021 da Maxwell Harris

La maggior parte dei clienti del CBD si è chiesta, a un certo punto, “perché il CBD è così costoso? L’olio CBD è uno dei prodotti più costosi del mercato, che sta avendo una crescente popolarità anno dopo anno nonostante il costo elevato. Il CBD è un composto presente in natura nei fiori e nelle foglie della pianta di Cannabis Sativa, conosciuta anche come canapa. La popolarità del CBD è cresciuta come è cresciuta la ricerca sulle presunte proprietà medicinali del CBD, dal trattamento dei sintomi collaterali della cura al cancro al sollievo dall’ansia, dai trattamento degli attacchi epilettici al sollievo dal dolore e molto altro ancora. Grazie a tutti questi benefici, la domanda di CBD è aumentata molto, e i produttori di CBD stanno immettendo nel cìmercato una grande varietà di prodotti CBD come: oli CBD, snack CBD, bevande CBD, prodotti di bellezza CBD e molti altri. Tuttavia, la domanda frequeste tra i consumatori di prodotti CBD è “perché il CBD è così costoso?

I prodotti CBD avranno sempre un prezzo alto a causa del prezzo elevato della amteria prima e del costo aggiunto per l’estrazione del CBD I costi sono elevati si per l’approvvigionamento delle materie prime CBD e per la distribuzione e alla vendita dei prodotti a base di CBD. Inoltre, sia i prodotti CBD che quelli a base di canapa sono pesantemente tassati, questo porta ad un ulteriore aumento di prezzo.

Se avete mai provato ad acquistare CBD o siete un utente affezionato al CBD, avrete notato che il costo è molto elevato, più di quanto uno si possa aspettare. Il prezzo del CBD sembra essere inutilmente elevato rispetto ad altri prodotti non legati alla canapa, che passano attraverso processi di produzione e distribuzione simili. Quindi, i prezzi di vendita e i costi di produzione del CBD sono giustificabili? Di seguito sono riportate alcune delle risposte alla domanda più comune tra gli utenti del CBD.

Costo della coltivazione di ceppi ricchi di CBD

Se siete tra gli utenti CBD che si lamentano di quanto siano costosi i prodotti CBD, pensate al costo del CBD in termini di processo di produzione di una singola bottiglia di alta qualità di olio a base di CBD. I produttori devono assicurarsi di lavorare con fornitori di cannabis affidabili, che possono garantire che le loro colture contengano solo ceppi ricchi di CBD. Questo processo è complicato a causa delle questioni legali che controllano la coltivazione e l’uso della cannabis. Alcuni Stati possono consentire l’uso di CBD medicinali, ma il processo di coltivazione della cannabis CBD è limitato.

La maggior parte dei Paesi vede l’industria del CBD come una fonte di reddito, per cui la coltivazione della canapa e della cannabis portano ad un alta tassazione e un’enorme supervisione da parte del governo. Se sapeste la tassa per la licenza che i coltivatori di cannabis CBD autorizzati pagano, cambiereste la vostra opinione sul fatto che il CBD è costoso.

 ceppi ricchi di CBD in crescita

Bassa offerta vs alta domanda

La materia prima per la produzione di prodotti CBD è composta da piante di cannabis ad alto contenuto di CBD a basso contenuto di THC. Come detto in precedenza, queste piante sono coltivate solo da coltivatori di cannabis autorizzati che non sempre riescono a soddisfare la domanda sempre crescente di olio di CBD. A differenza di altre colture che ricevono alcune forme di incentivi, i coltivatori di cannabis ricevono poco sostegno dal governo.

Il processo di coltivazione della canapa di qualità può essere costoso in quanto richiede specifiche condizioni ambientali, come la percentuale di umidità e la giusta temperatura, per ottenere prodotti di alta qualità. Se il tempo non lo consente, tali condizioni richiedono una coltivazione indoor e sistemi di supporto sono sofisticati e costosi. Poiché lo status legale del CBD è ancora un tabù in molti luoghi del mondo, molti agricoltori preferiscono non esserne coinvolti, non contribuendo ad aumentare l’offerta in rapporto alla domada. Questo permette ai coltivatori di canapa attivi di far pagare un prezzo di premio per le loro colture, che in ultima analisi influisce sul prezzo finale del prodotto finito.

Processi intensivi di lavoro nella produzione del CBD

Il lavoro è un altro fattore che contribuisce al costo elevato dei prodotti CBD. Una corretta estrazione di CBD subisce molti processi che richiedono sia operatori per le macchine di estrazione CBD che altri professionisti. Ciascuna delle fasi del processo di estrazione dell’olio CBD richiede un tempo considerevole, eppure il prodotto finale prodotto è minuscolo rispetto alla quantità di materia prima vegetale utilizzata. Il processo di coltivazione e raccolta delle piante ricche di CBD richiede anche manodopera umana che si aggiunge al costo della produzione di CBD.

Il processo di estrazione del CBD è necessario per isolare il CBD e altri cannabinoidi nella cannabis ad alto contenuto di CBD. Questo metodo di estrazione per produrre olio CBD puro richiede investimenti di capitale in attrezzature costose e professionisti altamente retribuiti per la gestiscono.

Per esempio, l’estrazione di co2 nella produzione di CBD utilizza alti livelli di calore e pressione per trasformare l’anidride carbonica dalla sua forma naturale ad uno stato supercritico (con proprietà sia di un gas che di un liquido). È necessario il processo di estrazione con co2 nella produzione di olio CBD in quanto è il processo che permette l’estrazione di sostanze fitochimiche come i Cannabinoidi e i terpeni dalla pianta.

Il processo di produzione del CBD non termina all’estrazione, in quanto l’estratto di CBD necessita di ulteriori purificazioni, soprattutto se si sta facendo un CBD isolato (un isolato CBD è una forma di olio CBD fatto solo di CBD). Tutti i processi di produzione di CBD isolato e di olio CBD, richiedono un’enorme quantità di passaggi e macchinari ad alta tecnologia che sono costosi sia nel funzionamento che nel loro mantenimento

L’effetto del divieto della cannabis a lungo termine

Le cose difficili da ottenere sono sempre costose. L’offerta e la domanda influenzano notevolmente il prezzo di qualsiasi merce, e l’industria del CBD non ne è esente. La ragione principale per cui la cannabis ha forti misure di proibizione è l’alta probabilità di un uso improprio da parte di persone che la usano per scopi ricreativi. La maggior parte dei paesi la classificano come droga illegale se non è prodotta per un uso medicinale con un alto contenuto di CBD e basso contenuto di THC.

La maggior parte dei paesi sta ora legalizzando le vendite di olio CBD all’interno dei propri confini, ma l’industria soffre ancora degli effetti di decenni di proibizionismo. Queste sfide hanno contribuito all’elevato costo degli oli CBD e di altri prodotti CBD.

Spese del rivenditore

Un’altra ragione per cui il costo degli oli CBD non diminuisce mai è l’estensione delle catene di fornitura. Mentre una frazione dei produttori di CBD si assicura di eliminare gli intermediari, vendendo i loro prodotti CBD direttamente agli utenti CBD, la maggior parte di loro si affida ai rivenditori CBD per vendere i propri prodotti. I rivenditori aumenteranno il prezzo del CBD per guadagnare un profitto, aumentando così il costo totale dell’olio. L’aumento del costo del CBD dovuto alle spese dei rivenditori si applica sia ai negozi CBD online che a quelli fisici.

Buone pratiche di produzione CBD e costi di controllo qualità

Le aziende CBD possono garantire la qualità dei loro prodotti solo rispettando le attuali buone pratiche di produzione CBD e attraverso rigorose misure di controllo della qualità. Queste misure assicurano che i prodotti CBD difettosi siano eliminati prima che arrivino alla catena di fornitura. Tutte queste iniziative hanno lo scopo di assicurare che un’azienda CBD produca solo prodotti di qualità alta, con un costo aggiuntivo per il personale aggiuntivo e per le sofisticate attrezzature di controllo qualità CBD.

Parole di separazione

A causa delle enormi difficoltà e dei costi di produzione alti, oltre alle tasse elevate, il prodotto legato alla CBD sembra sovraprezzato.

Un prodotto CBD di alta qualità vale comunque il prezzo, dato che la maggior parte dei prodotti a base di cannabidiolo hanno dimostrato di poter offrire benefici medicali per diverse condizioni. Il fatto che il CBD sia estratto naturalmente da una pianta lo rende un farmaco naturale e adatto soprattutto per le malattie croniche che richiedono un uso prolungato di farmaci.

Ricordate anche che avete bisogno solo di una piccola quantità di olio CBD, il che significa che la costosa bottiglia di olio a base di CBD durerà a lungo. Se vi viene richiesto di prendere i farmaci CBD ogni giorno, acquisterete il flacone CBD solo poche volte all’anno, rendendo il costo del CBD più economico se calcolato al giorno. In generale, il costo dei prodotti CBD può sembrare costoso, ma è un buon affare.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *

venti + 10 =